La fluorangiografia

La fluorangiografia (FAG) è un esame diagnostico che è utilizzato per lo studio della circolazione retinica in vivo in corso di patologie retiniche.

Procedura: viene iniettato uno specifico mezzo di contrasto – fluoresceina sodica- in una vena periferica del braccio (dosaggio adulto: 500mg iniettati per via endovenosa ), una volta che il liquido raggiunge  (in poco più di 12 secondi) e rende visibile la circolazione retino-coroideale vengono acquisite immagini in rapida sequenza del fondo oculare, con uno speciale macchinario (fluorangiografo Fig.1), in tempi diversi del fondo oculare (Fig.2.a e Fig.2.b).

Fig.1: Esempio di Angiografo (HRA 2)

 

 

Angiografia con fluoresceina

Fig.2.a: Angiografia con fluoresceina

 

Angiografia tardiva con fluoresceina

Fig.2.b: Angiografia tardiva con fluoresceina

 

 

 

 

 

 

 

 

Il colorante è metabolizzato dai reni ed è eliminato con le urine entro 24-36 ore.
Indicazioni prinipali:

  • Retinopatia diabetica
  • Degenerazione maculare senile
  • Occlusioni venose retiniche
  • Occlusioni arteriose retiniche
  • Edema maculare cistoide
  • Corioretinopatia sierosa centrale
  • Macroaneurismi retinici
  • Tumori coroideali
  • Infiammazioni della coroide e della retina (esempio:uveiti, vasculiti..)

Angiografia con verde di indocianina
L’angiografia con Verde di Indocianiana (ICGA) è un esame del tutto identico alla fluorangiografia come metodica di esecuzione, con l’eccezione che il colorante iniettato è in questo caso il Verde di Indocianina. Le caratteristiche fisico-chimiche dell’Indocianina permettono una migliore visualizzazione della circolazione coroideale, estremamente utile per la diagnosi precoce di degenerazione maculare. (Fig.2.b e Fig.2.c) Il dosaggio nell’adulto è pari a 25 mg iniettati per via endovenosa. Il colorante è metabolizzato nel fegato ed è eliminato con la bile entro 24-48 ore.

Angiografia tardiva con verde di indocianina

Fig.2.c: Angiografia tardiva con verde di indocianina

 

Indicazioni principali:

  • Membrana neovascolare subretinica in corso di Degenerazione maculare senile
  • Membrana neovascolare subretinica in corso di Degenerazione maculare miopica
  • Corioretinopatia sierosa centrale
  • Nevo della coroide
Tumori coroideali (emangiomi, amartomi, melanomi, ecc…)
  • Infiammazioni della coroide e della retina (esempio: uveiti corioretiniti….)

Possibili complicanze e reazioni avverse 
della fluorangiografiae angiografia con verde di indocianina

  • Nausea transitoria, vomito (77%)
  • Prurito e orticaria (17%), 
Broncospasmo (3%), 
Ipotensione 
Sincope
  • Stravaso del colorante (dolore)
  • Edema laringeo  (rarissimo)
shock anafilattico (rarissimo: 1 caso ogni 221.781esami)

PER QUESTO E’ NECESSARIA UNA ACCURATA ANAMNESI PRIMA DELL’ESECUZIONE DELL’ESAME

Inoltre la stessa macchina utilizzata per eseguire l’esame angiografico può eseguire semplici ma utilissime immagini del fundus oculi (Fig.3 e Fig.4) come per esempio: immagini di autofluorescenza, infrarosso, o immagini rosso prive; alcuni angiografi hanno anche la possibilità di eseguire immagini a colori.

Infrarosso

Fig.3: Infrarosso

Autofluorescenza

Fig.4: Autofluorescenza