Farmaci antiangiogenici anti-VEGF

Farmaci antiangiogenici anti-VEGF

Nella AMD (o DMLE o maculopatia senile) umida i vasi neoformati sono soggetti alla fuoriuscita di sangue e liquidi; questo complesso formato da vasi e tessuto fibroso può distruggere i fotorecettori in un periodo di 3-24 mesi, causando una grave perdita della vista, progressiva e irreversibile. Se non trattata la lesione conduce ad una scarsa visione centrale (<1/10) entro 2 anni. L’eziopatogenesi della CNV non è  ancora nota, sicuramente è multifattoriale. Tuttavia ci sono evidenze suggestive del fatto che i fattori angiogenici quali il VEGF (vascular endothelial grow factor) e il fattore di crescita dei fibroblasti siano fondamenteli nella patogenesi e nella progressione della malattia.

(altro…)